Fake news – “gli scienziati” dicono che…

Ecco un primo indizio per l’individuazione di una fake news: “gli scienziati dicono…” o “studi scientifici dimostrano che…”. Affermazioni così generiche che non facciano riferimento ad una persona (o un gruppo di persone), o ad una pubblicazione specifica, non devono mai essere prese seriamente perché nel migliore dei casi sono incomplete e nel peggiore sono false.

Ecco un classico esempio:

Questa immagine contiene almeno 4 indizi evidenti di fake news:

1 – “Guadagno senza sforzo”: generalmente quando ci promettono un guadagno (in questo caso il dimagrimento), senza alcuno sforzo o senza costi, deve suonare il primo campanello d’allarme.

2 – “Immagine rubata”: un articolo serio utilizza immagini o video originali, in questo gaso si può trovare l’immagine originale QUI, e si parla di tutt’altro.

3 – “Gli specialisti”: come dicevo sopra questa è un’indicazione troppo generica che mira a convincere il lettore che il soggetto della notizia è “migliore” di lui, più preparato, più colto, più intelligente. Pertanto non c’è ragione di dubitare. Per contro non ci sono i nomi e i cognomi degli specialisti, né il riferimento alla pubblicazione scientifica.

4 – Un link invitante: perché non cliccare su [controlla]? Perché la destinazione non è mai quella che ci si aspetta. Ci si ritrova sempre su pagine piene di trappole pubblicitarie sulle quali ogni click ci apre un mondo diverso, da quello del porno a quello farmaceutico.

Diffidate gente… diffidate

 

LEAVE A REPLY

loading
×